venerdì 30 novembre 2012

Recensione: Il mercante di libri maledetti di Marcello Simoni

Il mercante di libri maledettiIl mercante di libri maledetti by Marcello Simoni
My rating: 5 of 5 stars

Mi aspettavo un buon libro, non un libro stupendo. Per quanto a molti il genere non piaccia o addirittura venga sottovalutato, questo primo lavoro di Simoni ha dell'incredibile. Bisogna essere bravi e molto preparati per scrivere "nel Medioevo", con il giusto pathos , quel tanto che basta per tenere incollato il lettore alle pagine del libro.
Un thriller storico rischia spesso di diventare noioso e pesante, ridondante e pieno zeppo di personaggi, nomi, date e luoghi. In questo Simoni é stato bravo ed incredibilmente é stato aiutato dal fatto di essere al suo primo libro, senza scendere troppo nei particolari ha reso la lettura scorrevole e accattivante.
Non mi piace dare un senso a certi libri, questo va letto per il gusto di immergersi in un' epoca cattiva e fantastica, epica e oscura, magica e misteriosa.
Buona lettura.

View all my reviews

sabato 3 novembre 2012

Recensione: I ragazzi di Anansi di Neil Gaiman

I ragazzi di AnansiI ragazzi di Anansi by Neil Gaiman
My rating: 4 of 5 stars

Meno interessante di altre opere di Gaiman, ma sempre più interssante di tanti libri dello stesso genere. Che poi, pensandoci meglio, quale mai può essere il genere di Gaiman? Fantasy, horror... A mio avviso esiste il genere Gaiman, un mondo a parte, il fantasy é altro.
I ragazzi di Anansi riprende il cliché più utilizzato dallo scrittore, ovvero quello dei Dei caduti, il dio che cammina fra gli uomini, mescolandosi ad esso, vivendo normalmente o morendo come l'uomo. Dei egoisti, dispettosi, rievocando gli dei greci, miti infiniti e meravigliosi, potenti eppure così umani.
Leggere Gaiman é aprire la mente in più parti. A che serve parlare specificatamente di questo libro...Bisogna leggerlo perché ognuno di noi ne trarrà una sua visone personale, ma come una ragnatela il pensiero di ognuno sembrerà poi avere un solo punto di partenza, la mente di Gaiman, un ragno capace di costruire una infinita ragnatela di mondi infiniti

View all my reviews

Recensione: Il peso della farfalla di Erri De Luca

Il peso della farfallaIl peso della farfalla by Erri De Luca
My rating: 4 of 5 stars

Una favola amara, delicato, essenziale, vero. Una storia di rispetto, in cui la lotta non è solo fisica, ma un duello interiore, fatto di pensieri, sensazioni e sentimenti. Un inno alla natura, guardando le cose dal punto di vista di un camoscio e del suo alter ego umano, il cacciatore. La fatalità che unisce mondi così diversi, in cui basta l'innocuo peso di una farfalla a decidere l'inizio o la fine di un percorso.

View all my reviews

Recensione: I Commitments di Roddy Doyle

I CommitmentsI Commitments by Roddy Doyle
My rating: 4 of 5 stars

Fresco, dissacrante, si legge facilmente.Riesce a fare entrare nel racconto il lettore come un osservatore silenzioso. Pur non caratterizzando nessuno dei personaggi, dopo un po' si riesce tranquillamente ad immaginarseli. Chissà quanti si sono rivisti nell'entusiasmo che solo la formazione di una band può dare. L'uso del turpiloquio de l'insulto gratuito e ripetuto è marchio di fabbrica di una certa cultura britannica e di un certo tessuto sociale. Ma è usato con sapienza, con divertimento e per fare divertire. Un piccolo capolavoro di un grande scrittore. Lo consiglio.

View all my reviews

mercoledì 12 settembre 2012

Recensione: La straordinaria invenzione di Hugo Cabret di Brian Selznick

Impressionante, una vera droga, non ci si può staccare da quelle pagine neanche con il sonno mentre gli occhi ti si chiudono. Si legge tutto d'un fiato, certo è una favola, ma una favola filosofica, ricca di pensiero, sentimento, molto evocativa. Un misto di illusione e realtà, in cui il cattivo è solo il tempo che passa inesorabile, perchè l'uomo misura sempre tutto, ma il tempo non aspetta e dimentica e ti fa dimenticare fino a sparire. Innocenza, amicizia, fiducia e il tempo sullo sfondo, scandito dal ticchettio degli orologi che funzionano solo grazie all'uomo e se l'uomo non se ne occupa anche il tempo scompare a poco poco. Un piccolo grande capolavoro, con bellissime tavole a matita e tanti spunti interessanti, tanti quanti una bella favola ne riesce sempre e fortunatamente ancora, a dare.

martedì 4 settembre 2012

Recensione: Il Vangelo secondo... Steve Jobs. Dalla mela di Adamo a quella dell'Iphone ed. Effatà

More about Il Vangelo secondo... Steve Jobs. Dalla mela di Adamo a quella dell'IphoneAmmetto la mia ignoranza, ma spesso non so chi ci sia dietro un libro, e non sapevo che questo in particolare fosse scritto da un prete, un prete sui generis ma pur sempre un prete. E vi posso garantire che fin quando non è uscito allo scoperto, ben dopo le prime 20 pagine, non c'era traccia del prete ma solo del geek e del melamaniaco. 
Fatta questa breve premessa, mi sento di consigliare questo instant book a tutti coloro i quali amano la mela, ma anche a chi , come me purtroppo, ha perso la fede o non l'ha mai avuta. Don Diego Goso riesce perfettamente a coniugare la sua anima ecclesiastica con l'anima apple che è in lui, credo sia riuscito anche nella sua vita sacerdotale a coniugare le cose e che abbia preso in prestito spesso, modi di dire e fare direttamente dal buon Steve Jobs, per cercare di coordinare meglio tutto ciò che circolava attorno a lui. 
Questo libretto è il perfetto connubio fra un mondo virtuale e tecnologico ed uno spirituale e volto al sociale, una interazione perfetta o quasi fra due mondi così distanti. Da leggere e che poi ognuno si faccia una sua idea.



Brossura: 80 Pagine / ISBN-10: 8874027575 / ISBN-13: 9788874027576

Recensione: La libreria dei nuovi inizi ed. Rizzoli

More about La libreria dei nuovi iniziNon so se capiti spesso anche ad altri, ma a me capita spesso. Cosa? Di leggere un libro bellissimo e di provare quella strana sensazione che il libro ti stia dicendo qualcosa proprio nel momento in cui tu hai bisogno davvero di sentirti dire quella cosa. Credo sia invece impossibile che insieme a questa strana sensazione, si ha anche a che fare con un libro che tratta proprio di questo. La libreria dei nuovi inizi mi ha fatto emozionare, in qualche pagina ho seriamente avuto la sensazione che la storia fosse scritta conoscendo la mia vita, i miei momenti. Non ci sono parole di rito da dover spendere per questo libro, solo che se dovesse accadere anche a voi, di provare una strana sensazione leggendo questa storia o passando per la vostra libreria preferita o solo accostandovi alla libreria di casa vostra, nessuna paura qualcosa o qualcuno si vuole mettere in contatto con voi, conviene aprire bene gli occhi, tendere l'orecchio e lasciare che qualcosa o qualcuno bussi alla porta della vostra anima.





Brossura: 342 Pagine / ISBN-10: 8817056324 / ISBN-13: 9788817056328

Recensione: La cavalcata dei morti ed. Einaudi

More about La cavalcata dei mortiMeno entusiasmante di altri suoi romanzi, ma Fred Vargas riesce sempre a tenerti incollato alle pagine dei suoi libri. Solito cliché, che in ogni caso funziona sempre bene, un po' lento in alcune fasi, ma con impennate degne di nota. La struttura poco complessa rende la lettura facile e godibile e la trama riesce a conquistare il lettore fin dalle prime pagine. 
Si sorvola un po' tutto in questo thriller. Violenze familiari, raccomandazioni che sfiorano la corruzione, poteri forti che tentano di schiacciare pesci piccoli. L'anima rivoluzionaria della Vargas che seppur velatamente esce sempre allo scoperto. Un altro ottimo lavoro che consiglio vivamente di leggere.



Brossura 428 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8806209752 / ISBN-13: 9788806209759 / Editore: Einaudi

lunedì 3 settembre 2012

Recensione: Steve Jobs L'uomo che ha inventato il futuro ed. Hoepli

More about Steve JobsAltra ottima biografia su Steve Jobs, stavolta scritta da un uomo che gli è stato accanto nel lavoro e che da Steve ha appreso tanto. Qualche nuovo aneddoto arricchisce un ottimo lavoro biografico secondo solo alla biografia autorizzata. Ottima lettura per gli appassionati Apple e soprattutto della figura carismatica di Steve Jobs.







Copertina rigida 237 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8820347776 / ISBN-13: 9788820347772 / Editore: Hoepli

Recensione: Il bizzarro museo degli orrori ed. Newton Compton

More about Il bizzarro museo degli orroriNonostante ci sia della genialità nella costruzione della storia, il racconto sembra stentato e privo di interesse. Lento all'inizio e con più ritmo verso la fine, la storia non scorre come dovrebbe. Si toccano temi interessanti, attuali e macabri ma il tutto è strutturato in modo da non far sembrare questi temi pesanti e certamente fanno riflettere certi concetti. Di buono questo romanzo ha proprio di raccontare storie macabre ma attuali e vicine alla realtà, in modo semplice, grottesco ed irreale. Non è un capolavoro, non è da buttare, ma mi aspettavo molto di più da Rhodes da tutti additato come astro nascente. Nel complesso nulla di eccezionale.





Brossura 256 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 885413113X / ISBN-13: 9788854131132 / Editore: Newton Compton

Recensione: Prima di morire addio ed. Einaudi

More about Prima di morire addioForse meno bello di altri racconti della Vargas, ma come sempre affascinante, accattivante e frenetico. Con la semplicità che contraddistingue Fred Vargas, questo soft thriller riesce ad appassionare e si fa leggere con molta velocità. La vena polemica verso il nostro paese e verso la Chiesa è tangibile, ma il tutto non stona con la trama che in ogni caso è ben sviluppata. Come sempre geniale, ironica e decadente, anche stavolta, seppur meno di altre, Fred Vargas azzecca tutto o quasi e riesce a regalarci qualche buona oretta di buone letture. Consigliato.





Brossura 196 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8866213047 / ISBN-13: 9788866213048 / Editore: Einaudi

domenica 2 settembre 2012

Recensione: I fiumi di Londra ed. Fanucci

More about I fiumi di LondraSe vi piace Gaiman dovete assolutamente leggere questo libro. Gli dei non mancano, i fantasmi neppure, il caos è sovrano, le creature della notte ci sono e la storia intricata ma convincente e grottesca è presente. Le pagine volano e si ha quasi la sensazione di essere automi al servizio del libro. Alcune parti potevano essere scremate, farle più essenziali, e la storia ad un certo punto diventa davvero grottesca e impossibile. Tuttavia questo primo libro, (che fa parte di una serie di 3 volumi il cui secondo ancora non uscito in Italia dal titolo Moon over Soho), è irresistibile e coinvolgente. 
Qualche preconcetto razziale messo in evidenza appositamente dall'autore potrebbe far storcere il naso a qualcuno, ma nell'insieme è davvero un lavoro ben fatto. Fortemente consigliato agli amanti del genere.



Copertina rigida 350 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8834718356 / ISBN-13: 9788834718353 / Editore: Fanucci

Recensione: Fahrenheit 451 ed. Mondadori

More about Fahrenheit 451Sorprendente, visionario, magnifico. Come ha fatto Bradbury fra gli anni 60 e 70 ad immaginare un futuro tanto simile al nostro presente? Certo i libri non vengono bruciati (per ora), ma la tecnologia, la televisione, un' ignoranza diffusa e intraprendente, sembrano attentare giorno dopo giorno alla nostra libertà, alla nostra cultura e alla nostra intelligenza. E' incredibile quanto quelle "pareti" somiglino alla tv di oggi, zeppa di "reality" o meglio la "famiglia", in cui tutto è finzione. Un capolavoro.





Brossura 198 Pagine / Edizione: 2 / ISBN-10: 8804487712 / ISBN-13: 9788804487715 / Editore: Mondadori

Recensione: Il mummificatore ed. Newton Compton

More about Il mummificatoreRaramente autori italiani riescono ad avere genialità e bravura nella stesura di favole macabre come Il Mummificatore. Sia chiaro, gli scrittori bravi l'Italia li ha, ma in questo genere siamo carenti. Certo un genere di nicchia, a cavallo fra il fantasy, il soft horror e la favola. Ecco, la favola nera. Tutte o quasi le favole hanno un'anima nera, oscura, cattiva, questa ha tutte queste virtù mantenendo sempre i connotati del surreale e del quasi comico in certi aspetti. Neil Gaiman ha fatto scuola, e questo racconto sembra essere uscito dalla sua penna. Ed invece no, Nicola Brunialti è riuscito davvero a fare un ottimo lavoro. La storia è semplice ma molto scorrevole, poche, pochissime pause non lasciano il tempo al lettore di chiudere il libro, e le pagine volano una dopo l'altra. Ambientazioni gotiche ma molto rarefatte (come gli spettri?), e qualche nota del tutto reale che passa dal classico killer seriale, all'amore familiare e non, terminando con quella che può essere la mania secolare dell'essere umano, ovvero, la ricerca della vita dopo la morte. 
Un bel lavoro davvero. Consigliato.


Copertina rigida 188 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8854131962 / ISBN-13: 9788854131965 / Editore: Newton Compton

sabato 1 settembre 2012

Recensione: Se Steve Jobs fosse nato a Napoli ed. Sperling & Kupfer

More about Se Steve Jobs fosse nato a NapoliAll'inizio sorridi, alla fine mastichi amaro. Si può riassumere in queste poche parole il senso del libro. La frustrazione è tanta e la cosa più atroce è che è realtà pura. L'ho spesso ripetuto ad amici e parenti, fra serietà e risate, se Bill Gates e Steve Jobs fossero nati in Italia non avremmo mai avuto Microsoft e Apple. Parafrasando un film l'Italia è un paese per vecchi, annegato nella sua mediocrità, sterilizzato dalla burocrazia, ammalato di delinquenza. 
Leggere questo libro non fa altro che rinnovare il dolore che si prova vedendo il nostro paese e il nostro meridione stordito e succube di passività e malavita. All'inizio sorridi, alla fine mastichi amaro. Lettura consigliata.



Brossura 192 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8820052407 / ISBN-13: 9788820052409 / Editore: Sperling & Kupfer

Recensione: 44 Scotland Street ed. TEA

More about 44 Scotland StreetViva Edimburgo! McCall Smith con questa nuova serie riesce a catturare l'attenzione del lettore dopo poche pagine. Una scrittura fresca e con molto ritmo nonostante non sia un romanzo d'azione o avventura. Piena zeppa di rimandi all'Italia e alla nostra cultura, piena zeppa di collegamenti alla psicanalisi e la sua teoria, racconta frustrazioni, paure, ansie e modi di essere attualissimi. Una trama snella e accattivante che a me ha ricordato vagamente Ian Samson ma con meno ritmo, meno risate e più sentimenti. 
Qualche pecca c'è sparsa qua e la, un senso di indeterminatezza, con qualche parte del romanzo spezzata o meglio insoluta, ma pensandoci meglio, forse è proprio questo che lo scrittore vuol far trasparire dalle sue parole. la mancanza di una vera conclusione, di una vera realizzazione da parte di tutti i personaggi. 
Una mancanza di realizzazione che non significa per forza aver perso la battaglia della vita, l'importante è prendere tutto con filosofia, voltare pagina, e sperare in un futuro migliore.



brossura: 384 Pagine / ISBN-10: 8850224036 / ISBN-13: 9788850224036 / Editore: TEA

Recensione: La biblioteca degli incubi ed. Newton Compton

More about La biblioteca degli incubiFantasy Horror spicciolo. Non mi ha dato molte emozioni, molto infantile e troppo semplice la trama. Ad un certo punto ho quasi pensato di avere un nuovo genio del genere, poi sono stato smentito. Ho creato io una trama parallela e che era molto più interessante della trama del libro. 
Peccato, sono sinceramente insoddisfatto. Qualche buona idea sparsa qua e la ma nulla di più.



Copertina rigida 318 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8854129682 / ISBN-13: 9788854129689 / Editore: Newton Compton

venerdì 31 agosto 2012

Recensione: Tutto quello che avremmo potuto essere io e te se non fossimo stati io e te ed. Salani

More about Tutto quello che avremmo potuto essere io e te se non fossimo stati io e teUn pizzico di mistero, un futuro neanche troppo lontano dal nostro e forse già tra noi, una velata malinconia e un continuo collegamento alla sessualità. 
Questo romanzo molto leggero e facile da leggere , è davvero troppo leggero, quasi una meteora. Non che io sia contro la scrittura scorrevole, asciutta o ai libri brevi, anzi, sono la mia passione, ma questo vola via troppo in fretta per essere preso sul serio. 
La faccio breve anche io, non mi è piaciuto granché. L'ho trovato povero, inconsistente e neanche tanto interessante. 
Mi aspettavo qualcosa di diverso e molto di più. Troppe aspettative, forse da rileggere, ma la mia impressione per ora è che Espinosa non abbia osato, in netta controtendenza rispetto a molti concetti da lui espressi nel libro stesso. Rimandato a settembre.



Brossura 190 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8862564325 / ISBN-13: 9788862564328 / Editore: Salani

Recensione: Le vicende relative al caso della scomparsa di Miss Finch ed. Magic Press

More about Le vicende relative al caso della scomparsa di Miss FinchDisegni molto belli, per un amante del fumetto come me, questa graphic novel è pari ad un'opera d'arte e le opere d'arti si pagano profumatamente. Infatti il costo di questo libro è chiaramente alto rispetto al numero di pagine che si possono leggere. 
Tuttavia è una storia di Gaiman, in cui il desiderio è il vero protagonista. Chi di noi prima di dormire non pensa spesso insistentemente a tutti i sogni chiusi nel cassetto, il desiderio cresce e vorremmo tutti un modo, anche magico, per poterci avvicinare a quel sogno e nel frattempo rimane il desiderio. In poche, ma bellissime pagine/tavole, Gaiman con l'ausilio visivo che solo un fumetto può dare, riesce ad alleggerire il peso economico del libro e a catapultarti in un mondo irreale, che trae la sua origine dal mondo reale da cui noi scappiamo ogni giorno, spesso nascosti nei nostri sogni alimentati dai nostri desideri, magari fuggendo dal Grand Guignol che ci offre la vita giornalmente.



Copertina rigida 56 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8877592877 / ISBN-13: 9788877592873 / Editore: Magic Press

Recensione: Il colore della magia ed. TEA

More about Il colore della magiaSia ben chiaro, Pratchett rimane in ogni caso un genio, ma io e i suoi libri non andiamo per niente d'accordo. E' la seconda volta che provo a leggere Il colore della magia, ed è la seconda volta che dopo poche pagine perdo interesse e poi abbandono tutto. Sono sicuramente io quello sbagliato, ma non conviene continuare a "non leggere" questo libro. Peccato





Brossura 217 Pagine / ISBN-10: 8850220243 / ISBN-13: 9788850220243 / Editore: TEA

giovedì 30 agosto 2012

Recensione: La casa per bambini speciali di Miss Peregrine ed.Rizzoli

More about La casa per bambini speciali di Miss PeregrineA volte sai ancor prima di leggere che un libro sarà una gran bella lettura. E' il caso di questo libro. La casa per bambini speciali di Miss Peregrine. Il titolo già era tutto un programma, la copertina era la mia certezza. Ed infatti raramente si incontrano romanzi del genere, buoni a tutte le ore e per tutti i gusti. Riggs riesce ad avere le intuizioni alla Neil Gaiman e la visione delle cose di Tim Burton. La letture scorre via un piacere, una pagina dopo l'altra viene divorata ed è difficile staccarsi, una sofferenza dover chiudere il libro e rimandarne la lettura, una sofferenza che sia finito questo libro. Corredato da una serie di foto d'epoca fantastiche e quasi tutte originai, la storia sfiora temi delicati. Nazismo, campi di concentramento, morte, mostri. Ma la narrazione dei fatti è per nulla pesante, raffinata e puntigliosa nei particolari, fantasiosa ma non scontatissima. E quei temi delicati vengono fagocitati dalla fantasia di luoghi e personaggi. 
Ci sono molti cliché del fantasy moderno, ma in qualche maniera, Riggs riesce a celarli molto bene, portandoti in un mondo frenetico e per nulla statico, fresco e per nulla pesante, cosa che molti fantasy si portano dietro come zavorra. I sentimenti ci sono, non sono però sviolinate adolescenziali, sdolcinate e ripetitive. S i intrecciano storia e tradizione, un momento storico come la seconda guerra mondiale e il nazismo, sentimenti di libertà e repressione, di paura e gioia. Proprio le paure antiche e moderne, si affacciano in questo romanzo, passando quasi inosservate, ma sempre presenti, proprio come quei mostri. Mostri del passato non ancora debellati, mostri che ritornano e che potrebbero seminare di nuovo morte e distruzione. Che differenza fa se abbiano una divisa o denti aguzzi, i mostri sono mostri e ogni tanto divisa e denti aguzzi possono essere anche la stessa cosa. 
Consigliatissimo, gran bella lettura.


Copertina rigida 383 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8817053864 / ISBN-13: 9788817053860 / Editore: Rizzoli

Recensione: Mr Jones e lo zoo della torre di Londra ed. Corbaccio

More about Mr Jones e lo zoo della torre di LondraLa Stuart non è McCall Smith e neanche Ian Sansom, ma sinceramente mi aspettavo di più da questo romanzo. Geniale anche se improbabile l'ambientazione, la storia scorre lenta ed a tratti superficiale. Parti a cui si doveva e poteva dare più risalto, sembrano scritte di corsa e banalizzate, altre invece rispecchiano la voglia dell'autrice di rendere il tutto brillante avendo da parte del lettore, forse la reazione opposta. 
Non mi ha colpito positivamente, anzi, c'è stata più di una volta durante la lettura, la voglia di abbandonare tutto. Nonostante ci siano buone intuizioni e una profondità notevole in alcuni momenti, non riesco a dare la sufficienza al libro e non riesco neanche a consigliarlo ovviamente. Una piccola delusione.



Copertina rigida 255 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8863800820 / ISBN-13: 9788863800821 / Editore: Corbaccio

Recensione: 120, rue de la Gare ed. Editori Riuniti

More about 120, rue de la GareSe amate i gialli attempati, questo libro fa al caso vostro. Se amate Fred Vargas, questo libro fa sempre più al caso vostro. E se tutto ciò non bastasse, aggiungo che è davvero un gran bel libro. Arrivato tardi nelle librerie non francesi, Leo Malet è l'incarnazione del noir. Il suo personaggio principale, Dinamite Burma è un antenato del Commissario Adamsberg della Vargas. La storia ambientata nella Francia occupata dai nazisti, è scorrevole, emozionante e con quella sottile ironia e quella giusta dose di sarcasmo che trasformano questo giallo, in una storia intrigante fino alla fine e nello stesso tempo leggera e appassionante. Se non conoscete ancora Leo Malet, è arrivata l'ora di conoscerlo.



Brossura: 194 Pagine / ISBN-10: 8835941245 / ISBN-13: 9788835941248 / Editore: Editori Riuniti

mercoledì 29 agosto 2012

Recensione: American Gods ed. Mondadori

More about American GodsNon è da molto che leggo Neil Gaiman, ma da subito è diventato uno dei miei autori preferiti. American Gods è un romanzo molto profondo. Come spesso accade con Gaiman dietro l'alone di mistero in salsa fantasy, si celano sempre intuizioni brillanti e sensazioni forti. 
Non è un libro normale e quindi anche la recensione non deve essere normale. Della caratterizzazione dei personaggi o dei luoghi per questa volta non me ne i porta nulla. Importa invece del contenuto della trama, fitta di dialoghi, onirica ma maledettamente aderente alla realtà. E' infatti il tradimento il vero protagonista del romanzo. Passa quindi in secondo piano tutto. Amore tradito, amicizia tradita, ma in ogni caso sempre un alto senso del rispetto anche in condizioni in cui forse non se ne dovrebbe avere. 
Dei antichi, dei nuovi. Fatti di sacrifici. Di sangue, di vita vissuta male, di non-vita. Si è morti anche senza essere morti, e si può essere molto vivi anche in punto di morte. Come spesso accade , Gaiman semina indizi, anche per futuri libri, tutto si miscela. Il cattivo diventa buono, il buono diventa il cattivo, la morte diventa vita e la vita diventa morte. Non è mai evidente dove inizia la fantasia e finisce la realtà e viceversa. Ed è questa la grandezza di Gaiman, grazie al quale, una volta finito un suo libro, dentro di te rimane il desiderio che in parte qualcosa sia vera per cui non resta che leggere ancora, leggere ancora Gaiman , abbandonandosi nel suo mondo, un mondo fatto di stranezze ed irrealtà, che incontriamo giornalmente nella vita reale senza riconoscerle perché noi sappiamo guardare "dietro le quinte" troppo impegnati ad essere sul palco a recitare la nostra vita che poi è quasi sempre quella di un altro.



Brossura 523 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8804520833 / ISBN-13: 9788804520832 / Editore: A. Mondadori

Recensione: Fantasmagonia ed. Einaudi

More about FantasmagoniaImbarazzante. Avrei potuto mettere anche 3 stelle ma era come mentirsi. Il titolo è fuorviante ed in parte anche la sinossi, il tema è aleatorio, racconti di varie lunghezze, collegati solo dal tipo di scrittura sincopata, classicheggiante e caotica dell'autore. Sono sicuro che è tutto voluto ma al tempo stesso non credo sia un'opera riuscita. Un lavoro presuntuoso, altezzoso, di difficile comprensione e tendente al filosofico senza averne a mio avviso nessuna base. Difficilmente sono così lapidario, ma non credo sia una lettura che consiglierei. Tuttavia va riletto, interpretato e approfondito, ma da un libro ci si aspetta anche immediatezza che non è superficialità e passatempo che non è ignoranza.





Copertina rigida 155 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8806209558 / ISBN-13: 9788806209551 / Editore: Einaudi

Recensione: Londra magica ed. Hermatena

More about Londra magicaNonostante Londra sia molto molto di più, questo libro è di sicuro molto meglio di una guida turistica. Approfondisce aspetti nascosti o poco conosciuti, cenni storici e legende, di una metropoli da sempre permeata di magia e mistero. 
Alcune parti sono ridondanti, ma nel complesso è una fra le migliori letture su Londra mai fatte. Lo consiglio a tutti gli appassionati di questa città, a mio avviso, la più bella e intrigante del pianeta.



Brossura: 128 Pagine / ISBN-10: 888843710X / ISBN-13: 9788888437101 / Editore: Hermatena

martedì 28 agosto 2012

Recensione: Il figlio del cimitero ed. Mondadori

More about Il figlio del cimitero Il Problema è : come non fare i complimenti a chi ha scritto  questo libro ? Praticamente è impossibile perché è perfetto. La giusta miscela di fantasy e realtà, condito con un pizzico di Horror e la classica ambientazione Tim Burton, immancabile e guai se mancasse. 
Le lettura scorre via di getto, pochi punti "morti", tanto ritmo e un regno dell'immaginifico dirompente e "vivo". 
L'ambientazione grottesca e tetra, fa da contraltare ad un sentimento d'amore strisciante che pervade il racconto dall'inizio alla fine. 
Mi chiedo a che serva recensire un libro di Gaiman, perché sarebbe bastato essenzialmente un aggettivo: unico. Come sempre. 
Leggetelo, fa bene alla salute, alla faccia dei ghoul.


Brossura 345 Pagine / ISBN-10: 8804601736 / ISBN-13: 9788804601739 / Editore: A. Mondadori

sabato 25 agosto 2012

Recensione: Steve Jobs ed. Mondadori

More about Steve JobsÈ rarissimo che una biografia possa diventare un best seller. In questo caso la biografia di Steve Jobs verrà ricordata come un'opera di una importanza talmente rilevante che rimarrà di sicuro nella storia della letteratura moderna pur non essendo un romanzo o un saggio. 
È una vera Bibbia per gli appassionati della Mela, di sicuro non sdolcinata e melensa, in cui le contraddizioni e la natura di Jobs esce in tutta la sua grandezza nel bene o nel male, nella sua genialità e nella sua testardaggine. Lucida follia, ossessione del "particulare" come un Guicciardini tecnologico. 
Concretezza ma anche fantasia, ricerca del bello ma anche del funzionale. Solo lui, poteva riuscire in questa impresa. 
Il momento più scialbo della biografia è quella relativa allle sue storie sentimentali, personalmente le ritengo intime e fastidiose da leggere, inutili. Ma so bene che sto pur sempre leggendo una biografia e non un manuale o un romanzo, per cui va bene lo stesso. La parte più emozionante ed esaltante il suo ritorno in Apple passando per la Pixar. Inutile aggiungere altro, un capolavoro dopo un altro seppur tra alti e bassi. Ovviamente la parte più intensa è quella della malattia. Nonostante l'abbattimento, i dolori, il suo interesse rimaneva la Apple, nuovi prodotti, nuove magie. Ha passato una vita ad immaginare il futuro e poi ha portato il futuro nella case di molti di noi. In questo momento sto scrivendo questa recensione con un iPad. Ci è riuscito davvero. 
Lettura consigliata ad appassionati e denigratori. Non si può non averla e non leggerla fino in fondo.

Questa recensione è presente anche su  Sunday Cafè - LiberalCafè



Brossura 642 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8804616326 / ISBN-13: 9788804616320 / Editore: Mondadori

venerdì 24 agosto 2012

Recensione: Steve Jobs - Stay hungry, Stay foolish. La vita di un genio che ha cambiato le nostre vite ed. RCS Quotidiani

More about Steve Jobs - Stay hungry, Stay foolishUn ebook low cost che non aggiunge nulla di nuovo o interessante a ciò che i fan di Apple non sappiano già. Me lo aspettavo, non sono deluso, sull'onda emotiva della morte di Steve Jobs un coccodrillo-book ci può stare. Nei contenuti vale poco. Solo per appassionati.




eBook


sabato 18 agosto 2012

Recensione: Steve Jobs. Giù le mani dal guru ed. Bevivino

More about Steve JobsUn libro scritto davvero bene a più mani, con alcuni fatti riportati conosciuti ma approfonditi bene, anche se a volte non corretti del tutto. 
La figura di Jobs, si sa, è controversa, ma indubbiamente è una figura che ha caratterizzato la giovane storia informatica e tecnologica del nostro mondo. Fra alti e bassi, voci più o meno infondate sulla sua vita specialmente la sua salute, su come trattava e forse tratta il proprio team di lavoro, sulla guerra a Microsoft e ad altre società antagoniste, nel libro vengono snocciolati vari punti che però non sono sempre, a mio modo di vedere, in linea con la realtà dei fatti. 
Tuttavia questo saggio su Jobs, si legge di corsa, non è pesante, non si sofferma su banalità e quindi merita di essere letto, anche se a mio modo di vedere gli autori hanno voluto far finta di essere falsamente obiettivi scostandosi molto dalla Mela intesa come tecno-religione, come comunità spirituale-informatica dei giorni nostri, e forse avranno lasciato qualche lettore, me compreso vero melamaniaco, un po' perplessi per aver, anche giustamente perché no, bacchettato più volte la figura di Steve e della Apple. 
In ogni caso lo consiglio, specie ad altri melamaniaci come me, che sicuramente l'avranno già letto e magari riletto.



Brossura 125 Pagine / ISBN-10: 8888764828 / ISBN-13: 9788888764825 / Editore: Bevivino

venerdì 17 agosto 2012

Recensione: Essere Steve Jobs ed. Sperling & Kupfer

More about Essere Steve JobsQuesto libro parla sicuramente di Steve Jobs, ma anche di marketing, quello soprattutto che ha contraddistinto Apple soprattutto dal ritorno di Jobs alla guida della Mela. 
Un vero e proprio vademecum per giovani esploratori del tribal marketing. Gallo spiega nei particolari con tabelle, aneddoti, movimenti, parole, intonazioni, situazioni che grazie al genio di Jobs hanno fatto diventare delle ipotetiche noiose presentazioni, eventi sensazionali e straordinari, tanto per citare alcune parole tanto care al nostro Steve. 
Non c'è che dire, un gran bel lavoro quello di Carmine Gallo, che non dovrebbe mai mancare nelle librerie di giovani manager e di patiti della Mela. 
Davvero consigliato.



Copertina rigida 266 Pagine / ISBN-10: 882004935X / ISBN-13: 9788820049355 / Editore: Sperling & Kupfer

sabato 11 agosto 2012

Recensione: Nella testa di Steve Jobs ed. Sperling & Kupfer

More about Nella testa di Steve JobsNonostante sia una quasi biografia non autorizzata, sono molti gli spunti e gli aneddoti riportati in questo libro e che ovviamente riguardano Steve Jobs e la Apple. 
Un libro che farà felici gli Apple addicted come me e che potrebbe dare il colpo di grazia a chi da tempo vuole fare il grande passo abbandonando quella valle di lacrime chiamata windows. 
Il libro è scritto davvero bene, molto fluido nonostante spesso ci si imbatta in termini tecnici ed economici. Appena finito avrei voluto leggere ancora perchè tutto ciò che è mondo Apple e tutto ciò che può significare al giorno d'oggi Steve Jobs non ha fine. Più ne hai più ne vuoi. 
Utile anche per chi vuole addentrarsi nel magico mondo del marketing anzi del tribal marketing e della gestione aziendale più esasperata. 
Consigliatissimo.



Copertina rigida: 216 Pagine / ISBN-10: 882004692X / ISBN-13: 9788820046927 / Editore: Sperling & Kupfer

giovedì 9 agosto 2012

Recensione: Il cimitero senza lapidi e altre storie nere ed. Mondadori

More about Il cimitero senza lapidi e altre storie nereNeil Gaiman è un genio e su questo non si discute. Ma Il cimitero senza lapidi ha solo una storia davvero bella e avvincente fin che dura ed è la prima, il resto è troppo particolare per non storcere il naso. Un tipo di genere a cavallo fra fantasy e assurdità che lascia interdetto il lettore. 
Tuttavia trovo anche nelle pagine di questo libro del buono ed infatti un anno dopo esce il Figlio del Cimitero tratto proprio dal primo racconto contenuto nel Cimitero senza lapidi. 
Il guaio è che Neil Gaiman va letto in modo cronologico partendo dal suo primo romanzo Buon Apocalisse a tutti scritto con un altro "pazzo scatenato" Terry Pratchett e successivamente Nessun Dove. Ad ogni modo Il cimitero senza lapidi va letto e mia considerazione dell'opera non scalfisce la curiosità che ogni amante del fantasy dovrebbe avere per i racconti di Neil Gaiman.



Copertina rigida 219 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8804572752 / ISBN-13: 9788804572756 / Editore: A. Mondadori

Recensione: Harry Potter e i doni della morte ed. Salani

More about Harry Potter e i doni della morteA dire la verità l'ultimo libro della saga non meriterebbe le quattro stelline. È lento, caotico, pesante ed ormai dalla trama sfruttata e ripetitiva. Ciò non toglie che come libro, nel suo genere, almeno per ora, non ha eguali e non ne avrà per molto tempo. Certo il mondo fantasy è pieno di ottimi romanzi, ma nessuno è Harry Potter. 
Fortunatamente la Rowling si è fermata in tempo, andando oltre quest'ultimo volume anche a me che sono un vero patito, avrebbe potuto stufare. 
Ho avuto l'impressione, durante la lettura, che questo ultimo capitolo del maghetto, si sia basato molto sui film precedenti e poco sui primi libri. È totalmente cinematografico, fatto apposta per dei bravi sceneggiatori. Normalmente è il contrario. Ottimi sceneggiatori fanno diventare un ottimo libro un ottimo film, qui invece si è costruita la trama solamente per il cinema, e forse anche per questo a me è piaciuto meno. Ma le quattro stelline le merita la Rowling soprattutto, per aver saputo far sognare piccoli e grandi, aver dato sfogo alla nostra fantasia, aver dato anima a posti che tutti noi da piccoli e da grandi avremmo sempre sognato di vedere. La magia! 
E se c"è una cosa che più avvicina alla magia, questa è il libro, e solo grazie a un libro Harry Potter e la sua magia sono entrati nella nostra mente. La magia e il libro, un connubio perfetto.


Copertina rigida 701 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8884518784 / ISBN-13: 9788884518781 / Editore: Salani

Recensione: Nessun Dove ed.

More about Nessun DoveNessun dove è un capolavoro fantasy di rara bellezza. La struttura della trama è scorrevole, ricca ma allo stesso tempo lineare. Facile individuare la metafora che permea tutto il racconto. Londra di sopra - Londra di sotto. Ricchezza e povertà, intesa non solo dal punto di vista sociale ma anche morale. E spesso l'agio, il lusso, non equivale a ricchezza d'animo, coraggio, amicizia. Poi da sottolineare c'è la latente pazzia che caratterizza l'intero racconto e in particolare il protagonista. Reale e irreale che si fondono, si scambiano i ruoli, fino ad essere una sola entità. La paura di essere invisibile, di "non essere". C'è tutto un questo romanzo che sotto il velo della fantasia, nasconde neanche tanto bene, tante domande e tante risposte, domande e risposte che in tanti si pongono e pongono spesso senza trovare risposte o sena trovare quella giusta. Neil Gaiman per quanto mi riguarda è dopo Tolkien il migliore del suo genere.





Copertina morbida 304 Pagine / Edizione: 2 / ISBN-10: 8834716124 / ISBN-13: 9788834716120 / Editore: Fanucci

Recensione: Il Monaco ed. Bompiani

More about Il monacoE' un capolavoro del suo tempo. Intrighi e misteri ambientati in un'epoca oscura e tetra, avvilita dall'Inquisizione, presa d'assedio dalla superstizione, dilaniata dalla violenza e dall'orrore. C'è davvero tutto in questo romanzo, non manca nulla. Nonostante la trama sia piena di intrecci, la lettura è scorrevole e gradevole. Per tutto il racconto l'occulto è presente ma non si vede, fino a quando non sfocia in tutta la sua potenza surreale e terrifica. Per gli amanti del romanzo "gotico" una lettura immancabile.







Brossura: 324 Pagine / ISBN-10: 8845246892 / ISBN-13: 9788845246890 / Editore: Bompiani

Recensione: Il libraio ed. Aisara

More about Il libraioSe amate quei libri pazzeschi, grotteschi, al limite del paradosso, surreali allora Il libraio è il genere di lettura da non farsi mancare. È filosofia camuffata da narrativa. Una struttura della trama volutamente caotica, piena di non- sense e sfumature tutte da interpretare. Una di quelle letture su cui rimani a pensare per molto, molto tempo. Tutto da gustare. Consigliato.













Brossura 128 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8861040772 / ISBN-13: 9788861040779 / Editore: Aìsara

Recensione: Il libro segreto di Dante ed. Newton Compton

More about Il libro segreto di DanteGran lavoro di ricerca ma pesante come i peperoni imbottiti mangiati a mezzanotte. 
Assolutamente evitabile l'ambientazione storica specialmente se non si ha l'arte del ritmo nella propria scrittura. Infatti il romanzo risulta lentissimo fin da principio. A mio avviso poco leggibile e non lo posso consigliare. Una delusione.



Copertina rigida 277 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8854129852 / ISBN-13: 9788854129856 / Editore: Newton Compton

mercoledì 8 agosto 2012

Recensione: Il mangialibri ed. Neri Pozza

More about Il mangialibriNon so davvero cosa pensare di questo libro. A cavallo fra saggio e romanzo, una storia nella storia intricata e con una struttura davvero caotica e incerta. Personaggi e luoghi non sembrano avere peso nell'evolversi della storia, tuttavia anche in questo dedalo di parole riesco a percepire il grande lavoro e lo sforzo intellettuale dell'autore che come spesso accade, per rendere nuovo e accattivante il suo metodo di scrittura, estremizza la creatività distruggendo quanto di buono costruito con l'intuito e la ricerca. Consigliarlo? Non saprei. Leggerlo non fa male ma c'è di meglio in giro...











Brossura 137 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8873059228 / ISBN-13: 9788873059226 / Editore: Neri Pozza

Recensione: I segreti di Cambridge ed. TEA

More about I segreti di CambridgeIncredibile thriller storico. Solo Ellis Peters è riuscita a farmi stare incollato ad un libro del genere  con la stessa attenzione e voglia. 
Un giallo medioevale scorrevole come difficilmente capita, con una struttura della trama molto lineare e seppur con poca attenzione nella caratterizzazione dei personaggi, la lettura non ne viene assolutamente danneggiata, anzi è difficile staccarsi dalle pagine che vanno via una dietro l'altra.  
L'ambientazione aiuta davvero tanto. Cambridge, Oxford, il periodo della peste nera. Tra morti naturali e sospette, un thriller davvero interessante, molto consigliato.



Brossura 358 Pagine / ISBN-10: 8850219121 / ISBN-13: 9788850219124 / Editore: TEA

Recensione: I segreti di Londra ed. Mondadori

More about I segreti di LondraE' raro leggere un libro così interessante. Una quantità infinita di aneddoti che ignoravo, storie perse nel tempo che solo grazie alla pazienza e alla devozione di Augias, sono fruibili nelle pagine di questo libro a metà fra saggio storico e cronache del passato. 
A dir la verità mi aspettavo altro, tratto forse in inganno dal titolo dell'opera. Mi aspettavo luoghi misteriosi, magia e una lettura più semplice. Ovviamente non conoscevo la bravura di Augias ne il contenuto del libro che invece è imperniato non solo sulla storicità dei luoghi, ma come in piccoli romanzi, sulle storie reali di uomini e donne, costumi vittoriani e di inizio 900, di una Londra comunque misteriosa, lercia, cattiva e comunque bellissima, fino ad arrivare quasi ai giorni nostri, delineando bene tutte le virtù di un popolo e di una città , ma anche difetti e pregiudizi. 
Una lettura consigliata.




Brossura 447 Pagine / ISBN-10: 8804536497 / ISBN-13: 9788804536499 / Editore: Mondadori

Recensione: Dei delitti e delle pene ed. RCS Quotidiani

More about Dei delitti e delle peneCome solitamente faccio, non posso dare una valutazione in stelle ad un'opera di così tale importanza. Posso sicuramente affermare che il Nonno è meglio del Nipote. Cesare Beccaria con la sua opera ha garantito a tutti noi un'eredità giuridico-liberale che ancora oggi è valida. Equilibrio della pena, dignità dell'uomo, pena di morte. 
Incredibile che ancora oggi Dei delitti e delle pene sia così attuale soprattutto per ciò che concerne la pena di morte e la avversione che il Beccaria non rinuncia a sottolineare. Piccolo appunto non è al libro in quanto opera, ma all'edizione. Sicuramente è interessante poter leggere il Beccaria in "lingua originale" ma la lettura è ostica e per nulla scorrevole. Sarebbe stato meglio leggere queste pagine con una buona traduzione in italiano moderno, per avvicinare non solo gli amatori dl genere ma un più vasto genere di lettore. In ogni caso davvero una lettura consigliata.



Brossura 159 Pagine / Editore: RCS Quotidiani

martedì 7 agosto 2012

Recensione: L'equazione di Dio ed. Il Saggiatore

More about L'equazione di DioUn libro troppo difficile. Molto interessante ma che presuppone una lettura attenta e approfondimenti che non posso permettermi di fare in questo momento. Un domani magari tornerò a leggerlo con più tranquillità. Non ha senso mantenerlo in lettura, lo è ormai da troppo tempo.







Brossura / ISBN-10: 8856501007 / ISBN-13: 9788856501001 / Editore: Il Saggiatore Tascabili

Recensione: Il circo maledetto ed. Newton Compton

More about Il circo maledettoQuando ci si vuole cimentare nel romanzo vittoriano, non basta una storia pseudo intrigante, violenza, disagio, qualche colpo da Grand Guignol per farne un romanzo ben riuscito. Tutt'altro, Il circo maledetto (che titolone...), è un libro caotico, mal assemblato, finto. 
Ho davvero poco da dire a tal riguardo, basta vedere quanto ci abbia messo per terminarlo. Non lo consiglio.



Copertina rigida 336 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8854122238 / ISBN-13: 9788854122239 / Editore: Newton Compton

Recensione: L'evoluzione di Calpurnia ed. Salani

More about L'evoluzione di CalpurniaNe avevano parlato tutti bene. Ultimamente ci si imbatte sempre meno in libri di tale bellezza. Darwin sceso a patti con la mente di una bambina di fine 800 in un'America bigotta, razzista e maschilista, con le donne adulte fedeli amiche del maschilismo e del loro stato di ignoranza perenne. Meno male che esiste la Scienza, la natura, lo studio di ció che vive ed esiste attorno a noi. Sotto le mentite spoglie di una bella storiella, c'è l'importanza dello studio e della scienza in un periodo in cui queste erano a totale appannaggio dei maschi e la donna relegata alle faccende di casa. L'insofferenza della protagonista è tale che chi legge può esserne facilmente contagiato, a me è successo. 
Un ottimo romanzo, con una trama semplice e interessante, che merita di essere letto. Consigliato.



Brossura 288 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8862564171 / ISBN-13: 9788862564175 / Editore: Salani

Recensione: Magya ed. Salani

More about MagyaPrimo libro di Angie Sage e penso sia andata più che bene. La struttura è scorrevole, un po' troppo favola, un po' meno fantasy ma di sicuro la Salani ci ha azzeccato per l'ennesima volta. La Sage è stata brava a non copiare la Rowling, e parlando di maghi,streghe e magie, non deve essere stato per nulla facile. I personaggi sono scarsamente caratterizzati così come l'ambientazione. Di fatto non si capisce dove sia situato il luogo del racconto ne il tempo. 
A primo acchito 3 bambini con poteri magici possono fuorviare, ma del più famoso maghetto, non v'è traccia anche se ad unire le due saghe c'è la sofferenza, l'emarginazione, durante l'infanzia. 
Una nota di sicuro interesse è la bravura della Sage nell'inserire in una favola, l'alto senso di amicizia e gratitudine che in più di una volta sono sottolineate all'interno della narrazione con vari protagonisti. 
Non c'è che dire, un romanzo alla Harry Potter , che non copia Harry Potter, ben riuscito. Per grandi e piccini indifferentemente.



Copertina rigida 549 Pagine / Edizione: 1 / ISBN-10: 8884514266 / ISBN-13: 9788884514264 / Editore: Salani

Recensione: I magici mondi di Harry Potter ed. Fanucci

More about I magici mondi di Harry PotterCertamente non è una lettura da intellettuali o lettori impegnati, ma per chi ama la saga di Harry Potter questo libro è prezioso, un vero manualetto in cui possono trovarsi molte risposte a domande che tanti lettori si sono posti leggendo i vari titoli della saga. 
Dai giochi di parole sui nomi utilizzati, al folto bestiario della Rowling che giunge direttamente dai racconti epici del passato. Insomma tante curiosità. Peccato che il tutto sia circoscritto ai primi 4 titoli, quindi fino al Calice di Fuoco. 
Per gli amatori e collezionisti, un bel testo da avere e leggere.



256 Pagine / ISBN-10: 8834708482 / ISBN-13: 9788834708484 / Editore: Fanucci

Blog Archive